Lighthouse magic

Fireworks by the sea during the celebration of the Santa Candida Festival on the island of Ventotene, Italy.

Non riesco a scegliere tra queste immagini, le amo tutte nonostante siano state scattate dallo stesso punto, nella stessa manciata di minuti. I molteplici giochi di forme e tonalità dei fuochi d’artificio donavano colorazioni surreali al paesaggio sottostante che ha rapito la mia attenzione distogliendomi dallo spettacolo principale.

I Can’t operate a choice between these images, i love them all, despite of the fact that they are taken from the same point of view in few minutes.

SpinTime

Reportage commissionato dalla facoltà di Architettura dell’Università di Roma Tre.

La facoltà di Architettura di Roma Tre mi ha chiesto di documentare le soluzioni abitative, l’organizzazione degli spazi e la convivenza fra gli occupanti dell’ex palazzo Inpdap (Via Santa Croce in Gerusalemme a Roma). Ogni persona che ho incontrato in quei giorni vive questo palazzo come un vero “condominio”, trasformando la propria stanza (concepita a suo tempo per essere un ufficio) secondo il proprio gusto, le possibilità e le proprie esigenze, sperando di rimanerci il più a lungo possibile. Scappati da guerre civili, fallimenti e umane cadute, questi inquilini stanno cercando di vivere pacificamente gli uni con gli altri rispettando usi, costumi e religioni del prossimo, grazie a una regolamentazione che implica diritti e doveri fondamentali. Dal picchetto obbligatorio, alla collaborazione nelle aree comuni.

During 2016, Roma Tre University asked me to report the “home feeling” in this occupied building in Rome (ex Inpdap building in Via Santa Croce in Gerusalemme). Every single person i met here lives this place like “home”, making these rooms look like itself, designing what they can to make it confortable, hoping to stay as long as possible. Escaped from violent and poor countries, or coming from difficoult lifes, this people is tryng to live peacefully in a very complex and multireligiuos “society” thanks to respectfull rights and duties.

On assignment for Università di Roma Tre in Agust 2016. All rights reserved – ©ViolaDamiani
dscf2217-1
img_2358-40
img_2336-34
img_2335-33
img_2311-30
img_2341-35
img_2264-22
img_2241-19
img_2235-18
img_2228-17
img_2223-16
img_2179-14
img_2168-13
img_2165-12
img_2275-24
img_2155-11
img_2150-10
img_2099-5
img_2085-4-copia
img_2059-2
img_2105-7
dscf2641-55
img_2106-8
dscf2587-49
dscf2620-52
dscf2605-51
dscf2521-47
dscf2515-46
dscf2507-44
dscf2502-43
dscf2492-42
dscf2483-39
dscf2470-38
dscf2464-37
dscf2461-36
dscf2431-33
dscf2428-32
dscf2419-31
dscf2417-30
dscf2416-29
dscf2401-26
dscf2399-25
dscf2395-23
dscf2391-22
dscf2388-21
dscf2315-16
dscf2304-15
dscf2293-13
dscf2274-10
dscf2266-9
dscf2265-8
dscf2255-6
dscf2251-4
dscf2240-3
dscf2230-2

RIMINI – AMARCORD 2011

Parto per fotografare i bagnini d’inverno. voglio vedere che fanno, dove vanno a sbiancare l’abbronzatura. Arrivo a Rimini e i bagnini non ci sono: “mò shòno in Tailandia” mi viene detto.
I “ragassini” che d’estate affollano le rive invece, sono a scuola; l’animazione, il divertimento, i ristoratori, la musica, le radio, i bikini, niente, nada, caput, sono in centro, normalizzati, mimetizzati agli italiani invernali.
Arrivo a Rimini e scopro cosa vuol dire Vuoto. Bianco. Fermo. Disuso. Elegante. Congelato. Gabbianella. Vento. Spa. Bellissimo. Freddo.
Chilometri di meraviglie abbandonati, amori stagionali da rimandare a Maggio. Miliardi di granelli di sabbia liberi di spettinarsi al vento, senza ombrelloni, spinning, gioco aperitivo, palette e secchielli, panini, sigarette, baci, abbracci, ciaf, “Coccobèllo”.
Silenzio soltanto. Colori scelti da uno bravo, che a capire chi è gli si farebbe volentieri i complimenti: il bianco del legno pitturato bene e male, il grigio giallastro della sabbia, il verde adriatico del mare, l’azzurro. il blu, rosso quà e là sulle bandiere e sulle zampe di uccelli grigi.
Gli umani non c’entrano nulla, non ora.
Provo a fermare qualche viso, qualche passante. Niente da fare.
Queste foto sono prive di esseri umani, ma piene di umanità in letargo.

1
3
4
5
7
8
9
10
11
12
6
13
14
15
16
17